Menu

Dove siamo

V.LE VIAREGGIO, 42/B, 30038, SPINEA (VE)
Tel. 0415410240
Fax. 0415412464

Lunedì - Sabato
08:30 - 12:30 - 15:30 - 19:30

Attività fisica e dimagrimento

attività fisica e dimagrimentoNon sai come dimagrire? Anche se mangi poco non vedi risultati? Forse non hai mai pensato che il tuo DNA è quasi identico a quello dell’uomo primitivo. Questo significa che, nonostante il contesto in cui viviamo oggi sia profondamente diverso da quello preistorico, il nostro corpo è ancora programmato per essere molto attivo.

Vita sedentaria: rischi e conseguenze

L’organismo umano è quindi strutturato per svolgere una regolare attività fisica e solo in questa condizione possiamo mantenerlo efficiente.
Ma la società moderna ci offre infiniti spunti per essere sedentari. E la sedentarietà è associata a tanti disturbi e malattie:

  • Insulino-resistenza,
  • Ipercolesterolemia,
  • Ipertensione,
  • Diabete di tipo 2,
  • Malattie cardiocircolatori (infarto, miocardico, ictus, insufficienza cardiaca)…

Come dimagrire? Il primo passo è l’attività fisica!

Una regolare attività fisica contrasta l’obesità e mantiene il benessere del corpo. Infatti il solo utilizzo di prodotti per dimagrire non è sempre sufficiente a mantenere la linea ed è stato dimostrato che fare sport è utile anche per prevenire e ridurre:

  • L’osteoporosi,
  • Il rischio di fratture,
  • I disturbi muscolo-scheletrici (per esempio il mal di schiena),
  • Sintomi legati ad ansia, stress e depressione, grazie alla liberazione delle “molecole del buonumore” (endorfine e serotonina).

Ed è incoraggiante sapere che per ottenere questi risultati non serve svolgere un’attività fisica intensa come spesso si crede.

Attività fisica: 20 minuti possono bastare

Basta, infatti, impegnarsi una ventina di minuti al giorno. Il Ministero della Salute, nelle sue linee guida, consiglia un minimo di 150 minuti di attività moderata alla settimana (60 per i bambini dai 5 ai 17 anni).
Purtroppo, però, secondo un recente rapporto dell’ISTAT, il 39,2% degli italiani sopra i 3 anni non svolge alcun tipo di attività fisica.
E il rischio sedentarietà aumenta progressivamente proprio all’avvicinarsi della terza età, quando è ancora più importante mantenersi fisicamente attivi per contrastare la sarcopenia (la perdita di massa muscolare) e il fisiologico invecchiamento del corpo: uno dei motivi per cui è anche consigliato l’utilizzo di integratori alimentari per gli anziani.

Giovani sempre più sedentari

Per quanto riguarda i giovani tra i 3 e i 24 anni, i dati di sedentarietà non sono meno preoccupanti. In particolare, per quanto riguarda il tempo passato a guardare televisione, computer, cellulari o tablet: è così che i giovani passano circa il 50% delle ore libere. Solo il 10% svolge un’adeguata attività fisica e questo aumenta il loro rischio di sviluppare obesità e altre malattie legate alla sedentarietà.
È quindi importante incoraggiare bambini e ragazzi a praticare giochi attivi, sport di squadra che, oltre a garantirne il benessere, facilitano lo sviluppo della capacità di concentrazione e di valori come lo spirito di squadra e il senso del dovere.

Sport e alimentazione

Fai attenzione però: se ti muovi di più, cambierà anche il tuo fabbisogno di nutrienti e calorie. Per ricevere il massimo dei benefici dallo sport, è fondamentale bilanciare l’alimentazione in funzione del livello di intensità dell’attività svolta, della tua composizione corporea, della tua età, del tuo sesso e dell’obiettivo che vuoi raggiungere.
Ora che sai quanto fa bene l’attività fisica, non solo per dimagrire… spegni il pc, alzati e muoviti!